19 August 2017

    CasaOz porta la verdura nel piatto dei bambini

    CasaOz porta la verdura nel piatto dei bambini è stato modificato: 2015-02-27 di Alessia Telesca

    Un accordo tra CasaOz e Nova Coop dà il via a un progetto di alimentazione consapevole per i bambini: frutta, verdura e “Vitamini”.

    Educare i bambini ad un’alimentazione divertente, colorata e soprattutto sana: è questo il progetto Vitamini di Nova Coop, presentato ieri, giovedì 26 febbraio, a Torino, nella sede di CasaOz. «CasaOz ospita Nova Coop per presentare questa iniziativa destinata ai bambini, per abituarli ad una sana alimentazione poiché ha sposato la progettualità sociale della nostra associazione da tempo, sostenendo le nostre attività in un momento in cui le istituzioni non hanno la possibilità di farlo» ha esordito Enrica Baricco, presidente di CasaOz, che, con grande entusiasmo, ha presentato Vitamini e il progetto educativo-alimentare rivolto ai bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni.

    Entusiasmo confermato dal responsabile Marketing e Comunicazione di Nova Coop, Carlo Ghisoni, che ha esposto la collaborazione tra le due associazioni, sempre attente al benessere del fanciullo. Un sodalizio che si rafforza in un periodo di cambiamento sociale, con la sempre crescente esigenza di un ritorno ad una vita sana e semplice, soprattutto per i bambini malati, su cui CasaOz concentra la sua massima attenzione, i quali necessitano di serena quotidianità.

    Mangiare “verde”, si può?
    In questo dialogo sociale si inserisce Vitamini, progetto nato con l’intento di avvicinare i bambini all’alimentazione corretta e sana, alla frutta e alla verdura, a tutto ciò di “verde” che, molto spesso, i più piccoli rifiutano dal piatto.

    Vitamini cerca di sfruttare la fantasia e la creatività dei più piccoli per far loro scoprire il mondo vegetale, attraverso divertenti peluches a forma di frutta e verdura – i “Vitamini” – da ricevere in premio a seguito di una raccolta bollini, con un libro dedicato all’argomento e l’app dei Vitamini, un gioco interattivo e facilmente utilizzabile dalla “generazione 2.0”.

    L’obiettivo è quello di puntare sulla parte ricreativa dell’alimentazione, contornandola di pupazzi animati e racconti divertenti, così da rendere il cibo, anche quello più antipatico, un momento di sperimentazione e scoperta, fase della crescita fondamentale per i bambini. L’idea di creare empatia tra il mondo vegetale e quello del bambino è, poi, un aiuto per la salvaguardia della salute, per la quale l’assunzione di frutta e verdura è necessaria ma molto difficile, soprattutto per il gusto più semplice e meno “grasso” e sfizioso di merendine e cioccolata.

    Rendere i bambini parte attiva della cucina.
    Per fare letteralmente “digerire” ai bambini questa nuova pratica alimentare, sempre più verde, l’idea è proprio quella di renderli partecipi e attivi, a cominciare dalla raccolta punti creata da Vitamini presso i punti vendita Nova Coop fino al 26 aprile 2015. In palio c’è un “Vitamino”.

    Raccolta punti e regalo potrebbero essere degli incentivi per i bambini, i quali si sentiranno coinvolti in prima persona in questa sorta di caccia al tesoro nella quale consumeranno verdure. Se queste proprio continuassero a far storcere il naso, potrebbero almeno indurre i genitori a escogitare piatti, creazioni e forme alimentari divertenti, magari ispirandosi al Vitamino vinto.

    Print Friendly
    Alessia Telesca

    Educatrice di mestiere e anche un po’ d’animo, è idealisticamente convinta che la cultura sia la chiave per migliorare il mondo. Appassionata di cinema, libri e scrittura, si è avvicinata a quest’ultima nel 2010. Scrive per diverse testate e per The Last Reporter si occupa di cronaca e società.

    Seguici su Facebook

    Resta aggiornato su Twitter