28 March 2017
    glocalnews1

    Glocal: l’informazione (ri)parte da qui

    Glocal: l’informazione (ri)parte da qui è stato modificato: 2016-01-26 di Redazione

    glocalnews1

    Appunti da Glocalnews 2014, il festival di giornalismo digitale e glocale a Varese, organizzato dalla testata VareseNews, che si chiude oggi, 16 novembre.

    Informazione e rete, partecipazione, media civici e nuove sfide per il giornalismo. E soprattutto: territori che si raccontano, collettività online e offline che trovano spazi di condivisione. Questo è Glocalnews, il festival che celebra il giornalismo digitale e glocale organizzato da Varesenews, quotidiano online della provincia di Varese.

    Quattro giorni (dal 13 al 16 novembre 2014) di eventi, incontri, workshop con giornalisti, esperti del settore, imprenditori, esperienze territoriali che si contaminano.

    Giornalismo e rivoluzione digital.
    Tra i diversi temi affrontati, quello legato alle nuove sfide del giornalismo e del sistema dell’informazione è stato forse lo snodo centrale. Il porto da cui partire, e a cui ritornare. Con in mente una sfida, quella del digitale, che è già piena realtà e che, secondo Michele Mezza, giornalista e docente universitario, è da proporre soprattutto ai giornalisti prima che ai giornali:

    Un giornalismo, quello di oggi, che non sarà in grado di far fronte al cambiamento se non accetterà di diventare parte integrante della realtà che vuole rappresentare. Di cui deve farsi portatore sano e interlocutore attento, anche ammettendo che le redazioni non sono più gli unici diffusori di informazione di qualità.

    Secondo Pino Rea di LSDI, le redazioni vedono ancora troppo spesso i social network solo come uno strumento e non come un’opportunità, che ha linguaggi e spazi di rappresentazione e esistenza propri.

    Non solo. Ancora troppo spesso i giornali, anche quando famosi e affermati, ricorrono al click-baiting per portare traffico ai loro portali, considerando il tempo che l’utente trascorre sul sito, unico strumento di misurazione. — Carolina Lucchesini (@carolucchesini) 14 Novembre 2014

    Giornalismi e partecipazione.
    In un festival dedicato alle potenzialità dell’informazione digitale e locale, non poteva mancare l’attenzione verso i media civici come opportunità per tessere un rapporto tra politica e cittadini, tra sistema dell’informazione e partecipazione attiva.

    Ne hanno parlato, nell’atmosfera raccolta del Teatro Santuccio, Rosy Battaglia (Cittadini Reattivi); Lorenzo Bagnoli (Redattore Sociale – IRPI – Expoleaks); Andrea Paracchini (Altermondes); Elisabetta Tola (datajournalism.it; formicablu).

    La politica al tempo dei social network. Dal dibattito sul diritto all’oblio, alla comunicazione politica e istituzionale di Montecitorio a Youtrend, Glocalnews ha raccolto in questa sua ultima giornata anche le esperienze più significative riguardo le trasformazioni della politica al tempo del digital first.

    Anche in questo caso il digitale può rappresentare un’opportunità per la politica per aprire spazi di dialogo tra i cittadini e i loro rappresentanti. Farlo bene non è facile assicura Anna Masera, responsabile comunicazione della Camera dei Deputati:

    Quanto ai politici, occorre stare attenti a non trasformare le timeline in agenzie stampa unilaterali, studiate per bypassare i giornalisti.

    Rimanendo sul piano di intersezione tra politica, web e giornalismo, Andrea Nelson Mauro di Dataninja ha condotto un workshop sul potere di disvelamento dei dati riguardo a temi sensibili, come i beni confiscati alla criminalità organizzata. Confiscati Bene è il nome di questo progetto.

     

    Se, come ha detto il direttore di Varesenews Marco Giovannelli, «eventi come questi non possono cambiare un mondo», certamente aiutano a rivitalizzarlo, rimetterlo in circolo.

    Negli anni in cui i giornali hanno subito i più forti cali delle vendite, il giornalismo non è mai stato così bene. Non solo. A Glocalnews ha dimostrato di avere la forza e la lungimiranza di poter raccogliere la storia del presente, raccontandone le sfumature dell’oggi e gli orizzonti non ancora tracciati.

    Carolina Lucchesini

    Foto in copertina: Federica Vada.

    Gli storify degli altri incontri di Glocalnews sono disponibili su www.festivalglocal.it.

    Print Friendly
    Redazione

    La redazione di The Last Reporter. Cultura, cronaca sociale, esteri e notizie di servizio, dagli eventi alle breaking news.

      Seguici su Facebook

      Resta aggiornato su Twitter