26 May 2017
    ambulante_racconto_noria_nalli

    La magia del venditore ambulante

    La magia del venditore ambulante è stato modificato: 2015-07-26 di Noria Nalli

    Una “polaroid” di tanto tempo fa, che recupera dalla memoria un episodio semplice, lontano ma ancora così vivo, in grado di riportare il sorriso.

    Una manciata di oggettini colorati e tante adorabili cianfrusaglieNadia si emozionò come una bambina. Era appena rientrata a casa, dopo un lungo e doloroso ricovero. La vita fuori la spaventava e passava molte ore seduta nel dehors del bar sotto casa, intenta a fissare il vuoto, quasi catatonica. Quel giorno invece un ragazzo marocchino si era seduto accanto a lei, cercando di venderle la sua mercanzia di venditore ambulante. I lineamenti del volto di Nadia si sciolsero come per magia.

    Era estate e, per un momento, rivisse la sensazione che provava da ragazza, al mare, nel comprare oggettini dai vucumprà, sulla spiaggia. La donna acquistò con gioia alcuni pupazzetti e si fermò a conversare col venditore, facendogli domande sul suo paese di provenienza. Rasserenata, Nadia strinse fra le mani i suoi acquisti, in modo infantile. Passò un po’ di tempo a pensare e ad osservarli intenerita. Poi si ravviò i capelli, ordinò un caffè ristoratore, mise gli acquisti in borsa e si alzò. Quello era il momento giusto per scuotersi e fare una passeggiata.

    Print Friendly
    Noria Nalli

    Nata nel 1965 nell'antico borgo fortificato di Montagnana, laureata in filosofia, ha due figlie. Collabora con La Stampa e il mensile Vita non profit, per il cui portale cura il blog http://blog.vita.it/sclerotica. Ha una trasmissione su Radioflash. Per la Omega edizioni di Torino, quest'anno ha pubblicato il libro La stampella di Cenerentola.

    Seguici su Facebook

    Resta aggiornato su Twitter